Axitea » Approfondimenti » Bando Impresa SIcura Invitalia: guida al rimborso per l’acquisto di DPI

Approfondimenti

Bando Impresa SIcura Invitalia: guida al rimborso per l’acquisto di DPI

Vuoi rimanere aggiornato con le ultime notizie? Iscriviti alla nostra newsletter

Autore

Redazione Axitea

Una boccata di ossigeno per le imprese italiane in un momento difficile come quello causato dall’emergenza Covid-19: il bando Impresa SIcura Invitalia (Agenzia nazionale per lo sviluppo di proprietà del Ministero dell’Economia) permette di richiedere il rimborso per le spese di acquisto di Dispositivi di Protezione Individuale.

Scopriamo insieme quali sono i dispositivi rimborsabili e come richiedere il rimborso.

Bando Impresa SIcura Invitalia: chi può partecipare

Può partecipare al bando Impresa SIcura Invitalia qualsiasi tipo di impresa, indipendentemente dalla dimensione, forma giuridica e settore economico in cui opera che, alla data di presentazione della domanda di rimborso, sia:

  • regolarmente costituita e iscritta come “attiva” nel Registro delle imprese;
  • con sede principale o secondaria sul territorio nazionale;
  • nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non in liquidazione volontaria e non sottoposta a procedure concorsuali con finalità liquidatoria.

Spese ammissibili: i DPI interessati dal bando
Impresa Sicura rimborsa l’acquisto di:

  • dispositivi per la rilevazione della temperatura corporea;
  • mascherine filtranti, chirurgiche, FFP1, FFP2 e FFP3;
  • guanti in lattice, in vinile e in nitrile;
  • dispositivi per protezione oculare;
  • indumenti di protezione quali tute e/o camici;
  • calzari e/o sovrascarpe;
  • cuffie e/o copricapi;
  • detergenti e soluzioni disinfettanti/antisettici.

Rimborso Invitalia: periodo di interesse

Le aziende possono richiedere il completo rimborso delle spese sostenute dal 17 Marzo 2020 alla data di invio della domanda (entro l’11 Giugno 2020).

Come chiedere il rimborso Impresa SIcura: tempi, modalità di ammissione, tetto di spesa

Il bando di Invitalia ha un fondo di risorse disponibili pari a 50 milioni di euro. il criterio di ammissione alla domanda è sulla base dell’ordine cronologico di arrivo della prenotazione del rimborso.

Non è necessario aver già sostenuto delle spese (sono ammissibili fino all’11 giugno 2020), ma è importante presentare subito la richiesta: chi prima arriva ha più possibilità di veder accolta la domanda.

Tempi di prenotazione della domanda e modalità di ammissione:

  1. Le imprese interessate possono inviare la prenotazione del rimborso dall’11 al 18 maggio 2020, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 18.00, attraverso lo sportello informatico dedicato. Basterà indicare Ragione Sociale, Partita Iva e Importo sostenuto.
  2. Invitalia, a seguire, pubblicherà l’elenco di tutte le imprese che hanno inoltrato la prenotazione, in ordine cronologico, con l’indicazione di quelle ammesse.
  3. Le imprese ammesse, potranno compilare la domanda di rimborso dalle ore 10.00 del 26 maggio 2020 alle ore 17.00 dell’11 giugno 2020 attraverso la procedura informatica che sarà attivata sul sito web di Impresa SIcura. In questa procedura bisognerà allegare fatture relative agli acquisti e relative evidenze di pagamento.

Tetto di spesa: l’importo massimo rimborsabile è di 500,00€ per ogni addetto dell’impresa, fino ad un tetto di 150.000,00€ per ogni azienda.

Termini di rimborso: i rimborsi verranno effettuati entro il mese di giugno.

Rimborsi su sistemi di rilevazione temperatura corporea

Nel bando rientra quindi la vendita di dispositivi di rilevazione temperatura corporea su singola persona o gruppi di persone con opzione di controllo presenza mascherina.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato su Axitea e sul mondo della sicurezza!

Scroll to Top
Torna su